location

Royal Continental

Nel 1949 un ingegnere napoletano acquistò il Grand Hotel Royal des Etrangers. L'edificio del XIX secolo, considerato uno dei simboli del lungomare di Napoli, ospitò personaggi illustri come Oscar Wilde fino a quando, alla fine della seconda guerra mondiale, le truppe tedesche lo incendiarono.

Nel 1955, lì dove sorgeva lo storico albergo, fu inaugurato l'Hotel Royal progettato da Ferdinando Chiaromonte. Gio Ponti, uno dei più grandi architetti e designer del Novecento, intervenne successivamente nella progettazione degli arredi, nel disegno della piscina e nella realizzazione del logotipo.

Oggi il Royal Continental è una struttura ricettiva di grande prestigio incorniciata nella straordinaria bellezza della Baia di Napoli. Grandi ambienti comuni, molteplici spazi d'incontro, suggestivi angoli relax, e arredi di design progettati da Ponti accostati ad altri ideati da giovani architetti da lui scelti.

Le 397 camere, di cui la maggior parte con ampie vetrate e balcone sullo spettacolare scenario del Golfo, sono spaziose e molto luminose. Al Gio Ponti Floor è possibile soggiornare in una delle 24 camere "museo" per un soggiorno all'insegna del design d'autore: materiali come l'acero frisé, il mogano rigato e la radica trasformati in arredi che hanno caratterizzato la storia del design italiano, progettati espressamente per l'hotel da Ponti.

Il Royal Continental è sul lungomare di Napoli. Sarà facile perdersi tra il mare e i simboli della città: di fronte all'hotel, il leggendario Castel dell'Ovo e il Borgo Marinari, a pochi minuti di cammino, Piazza del Plebiscito e, poco più avanti, il Maschio Angioino.
L'hotel si trova al centro della grande isola pedonale del lungomare, ma è ben collegato al resto della città.

StampaEmail